Sezione Intra

 

Il reparto era stato costituito nel 1908 come Btg. “Pallanza” e l’anno dopo denominato Battaglione “Intra”, strutturato su tre compagnie, la 7ª “Di Dio”, la 24ª “Di Corsa” e la 37ª detta “La Nobile”, a cui si aggiunse in periodo bellico anche la 112ª chiamata “Degli Spiriti”.

Dal Battaglione “Intra”, che reclutava i suoi Alpini nel Verbano, Cusio, Ossola e Varesotto, presero anche vita, come Battaglioni di mobilitazione durante le due guerre mondiali, il “Valtoce” ed il “Monrosa”, mentre nel corso della prima guerra mondiale venne anche costituito un Battaglione sciatori denominato “Pallanza” e successivamente sciolto alla fine del conflitto.

Le sedi dove era dislocato il Battaglione “Intra” erano diverse, le caserme “Simonetta” di Intra, “Cadorna” di “Pallanza”, “Urli” di Domodossola a cui si aggiungevano due distaccamenti a Iselle Trasquera ed al Montorfano.

La nappina degli Alpini dell’Intra era di color verde, mentre il motto del glorioso Battaglione era tutto un programma: “O u roump o u moeur !”.

L’Intra prese parte alla prima guerra mondiale, impegnato in numerose battaglie ed operazioni anche in alta quota, mentre alla fine del conflitto venne inviato in Albania unitamente ad una forza multinazionale.

In tempo di pace era di casa nelle vallate del Verbano, Cusio ed Ossola per le periodiche esercitazioni, le marce ed i campi estivi ed invernali.

Il Battaglione prese parte anche alla campagna in Africa Orientale, inquadrato nell’11° Reggimento Alpini, distinguendosi nella battaglia dei laghi Ascianghi dove cadde tra gli altri anche Attilio Bagnolini di Villadossola, Medaglia d’Oro al Valore Militare.

Nell’ultimo conflitto mondiale l’Intra operò sul fronte francese, passando poi nel 1941 in Albania e nel gennaio del 1942 in Jugoslavia, in molte di quelle località tornate alla ribalta della cronaca per la recente guerra e dove già allora le Penne nere ebbero compiti di pacificazione tra le diverse fazioni in lotta.

In Jugoslavia gli Alpini dell’Intra vennero colti dall’armistizio e, dopo la prima fase di sbandamento, iniziarono i quindici mesi di lotta partigiana antinazista a fianco dell’Esercito popolare di liberazione di Tito.

Finita l’ultima guerra, il Battaglione “Intra”, che era inquadrato nel 4° Reggimento Alpini della Divisione “Taurinense”, non venne più ricostituito, ma resta il ricordo di questo Reparto e di coloro che ne fecero parte, in pace come in guerra.

 

Il VESSILLO

SEZIONALE

labaro.png
FONDATA NEL 1920, L'INTRA E', DOPO QUELLA DI TORINO, LA SEZIONE PIU' ANTICA D'ITALIA
 

Il nuovo Presidente, Vittorio Albertella

Cambio della guardia alla guida della Sezione Intra dell’Associazione Nazionale Alpini. L’assemblea dei delegati, riunitasi nel rispetto delle norme anticontagio, domenica 28 giugno a Bieno ha infatti eletto il suo nuovo presidente: si tratta di Angelo Albertella, 66 anni, di Cannobio (a sinistra nella foto, insieme al presidente nazionale ANA Sebastiano Favero, al centro, e a quello uscente Gian Piero Maggioni, a destra).

Albertella raccoglie l’eredità di Gian Piero Maggioni che, dopo aver guidato la Sezione dal 2012, ha lasciato il suo incarico per compiere un passo ulteriore: tra poche settimane, infatti, sarà eletto consigliere nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini e sarà il referente per le Sezioni di Domodossola, Omegna Cusio, Novara e naturalmente dell’Intra.

«Ho accettato l’incarico - spiega il nuovo presidente Albertella - con lo spirito di servizio che ha sempre animato la mia militanza tra gli Alpini. So che il compito che mi attende è certamente difficile, a cominciare dalla gestione di una situazione inedita come quella del coronavirus per arrivare all’appuntamento con i 100 anni della nostra Sezione, seconda nata all’interno dell’Ana, e al Raduno del 1° Raggruppamento che avremmo voluto ospitare a Verbania proprio a settembre e che invece siamo stati costretti a rimandare al settembre 2021. Consentitemi di ringraziare Gian Piero Maggioni che mi ha preceduto in questo incarico e di augurargli buon lavoro per quanto lo attende. Quanto a me posso solo garantire il massimo impegno mio e di tutta la Sezione Intra: il nostro obiettivo è quello di continuare a rappresentare un punto di riferimento per tutti i paesi, le frazioni e naturalmente la gente del nostro territorio».

A sua volta il presidente uscente Gian Piero Maggioni sottolinea: «Si conclude per me una parentesi impegnativa e gratificante alla guida della Sezione Intra. Lascio con la serenità di avere costruito un bel gruppo di lavoro che continuerà a operare sotto la guida di un presidente capace e motivato come Angelo Albertella. Quanto a me, sono consapevole del difficile impegno che mi attende in seno al Consiglio Nazionale, ma naturalmente - anche se gli oneri che dovrò affrontare saranno diversi e diversificati - l’Intra, la sua storia e la sua gente avranno sempre un posto speciale nel mio cuore».

A.N.A. ALPINI SEZIONE INTRA - Via Annibale Rosa, 44, 28921 Intra (VB) - Tel. 0323/53326 - intra@ana.it

© 2019 - A.N.A Sezione Intra

  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon